Un giro nei dintorni

itinerario #1 - Weekend Mare e Monti

in cosa consiste?

E’ un tempo troppo breve…in Sicilia 2/4 giorni ci servono per riprenderci dal viaggio.

Se proprio dovete, vi propongo una cosa light: fate una giornata di mare a Capo d’Orlando e poi gustatevi cena di pesce (U SUSHI SCURDATIVILLU). La mattina dopo potreste andare a Floresta per fare una passeggiata a cavallo e poi pranzo in trattoria di montagna. Come aggiunta c’è Tindari (Santuario – Madonna Nera – Area archeologica – Teatro greco – Laghetti di Marinello) o una capatina a Cefalù (Rocca, cattedrale, museo Mandralisca – Antonello da Messina -) o a Milazzo (Castello, Spiaggia del Tono, Piscina di Venere)…ma non vi stancate! Godetevi il #MoodSicilia che ci sarà caldo, tanto caldo e si mangia da DIO.

mappa itinerario

itinerario #2 - Settimana Relax ArancinO

in cosa consiste?

Praticamente abbiamo pensato che chi atterra a Catania, ordinerà un arancinO e poi può fare una settimana demi-relax.

Provo a farvi un riassunto delle tappe più importanti lungo la strada per il nostro matrimonio: potreste iniziare proprio da Catania, patrimonio UNESCO, passare da Acireale e poi sognare un po’ a Taormina. L’autostrada non è il TOP ma se continuate troverete Messina: uno sguardo allo stretto, una visita al museo con i quadri di Caravaggio, al Santuario Dinnammare, al Duomo, e al pilone. Proseguendo alla volta di Brolo troverete: Villafranca – consiglio il convento Ecce Homo (telefonare per prenotare); Milazzo – e qui non può mancare una visita al Castello, un bagno alla Spiaggia del Tono e la suggestiva visita alla Piscina di Venere; da Milazzo si può andare alle Isole Eolie…che dirvi, un’altra storia!; se continuate invece c’è Santa Lucia Del Mela – capatina veloce alla Cattedrale con vista; Castroreale – giro per il paese e cattedrale; Patti – Villa Romana; Tindari – Santuario (Madonna Nera), Area archeologica (teatro greco) e Laghetti di Marinello; *Capo d’Orlando – giornata di mare; *Floresta – passeggiata a cavallo e pranzo in trattoria. Una volta qui* siete a 20 minuti da Raccuja.

mappa itinerario

itinerario #3 - Settimana Relax ArancinA

in cosa consiste?

Praticamente abbiamo pensato che chi atterra a Palermo, ordinerà un’arancinA e poi può fare una settimana demi-relax.

Lo so che vuol dire allontanarsi dalla meta del matrimonio, ma come prima tappa vi consigliamo di fare una capatina a San Vito Lo Capo e alla Riserva dello Zingaro, scoprirete che alcuni chiamano questi luoghi le Maldive della Sicilia. Fatto questo potrete tornare verso Messina passando da Isola delle Femmine e stazionare un paio di giorni a Palermo (non vi do indicazioni, studiate un po’!!!)…se poi volete dominare la città dall’alto non dimenticate la cattedrale di Monreale. Una volta abbuffati di pani ca’ meusa (e rotondità di parole) spostatevi a Cefalù (Rocca, Cattedrale, Museo Mandralisca) e stateci…è in-can-te-vo-le! A questo punto proseguite verso Capo d’Orlando ma fermatevi a Tusa al sito archeologico Halesa, alla Fiumara d’arte (almeno la Piramide di Presti) e poi, prima della meta, San Marco D’Alunzio.

Sarete arrivati a Capo d’Orlando…fatevi una giornata di mare o andate a Floresta per una passeggiata a cavallo e pranzo in trattoria. Una volta qui siete a 20 minuti da Raccuja.

mappa itinerario

itinerario #4 - Giro Pazzo (molto piccante)

in cosa consiste?

Arrivati a Villa San Giovanni per prendere la Caronte e dopo aver mangiato un arancino fritto sulla nave (occhio alla fila), andrei al Museo di Messina che è vicino l’attracco ed espone due quadri di Caravaggio e uno di Antonello da Messina.

Subito dopo, in viaggio verso Taormina, vi consigliamo di fermarvi a Savoca dove è bene visitare il centro storico meraviglioso, la cripta dei cappuccini, il Bar Vitelli (hanno girato il padrino) e il pranzo nel ristorante San Rocco (consiglio di prenotare).

Dopo pranzo potreste andare a Taormina, fare un bel giro e poi cenare alla Capinera (uno dei migliori ristoranti italiani).

Al mattino Nicolosi ed escursione sull’Etna (alle 15 comincerà a fare freddino quindi spostatevi su Catania).

Catania è patrimonio dell’unesco scegliete cosa vedere ma non perdetevi la visita al Monastero dei Benedettini (bisogna prenotare prima), il castello Ursino e piazza del Duomo (elefante).

Dopo Catania è necessaria una visita ad Agira dove potreste arrivarci per la sera, dormire all’hotel Case al Borgo e la mattina godere dello spettacolo dell’Etna riflessa sul lago di Regalbuto.

Da Agira l’ideale sarebbe andare ad Enna (Castello Lombardo), poi Piazza Armerina (mosaici)CaltagironeMorgantina e Aidone (museo archeologico), Siracusa (altro Caravaggio), Ortigia.

A Siracusa si apre un mondo fatto da Noto (Barocco Siciliano del centro storico, Corrado Assenza, “caffè Sicilia” per dolci e granite – assaggiatele anche se non vi piacciono), Modica (Cioccolateria Bonajuto è un must), Riserva di Vendicari, MarzamemiRagusa Ibla, Isola delle correnti, “il tour di Montalbano”… A Ragusa mi fermerei a pranzo da Il Duomo o Ciccio Sultano. 

Alla ripartenza verso Agrigento, se non sarete ancora sazi, fermatevi a pranzo/cena presso La Madia a Licata. Agrigento senza vedere la valle dei templi è un controsenso quindi fate un paio d’ore di passeggiata.

Quando sarete comodi procedete verso Marsala per il Satiro Danzante e durante il percorso prenotate un tavolo al “Mammacaura” per un’ora prima del tramonto (seduto vi godrete uno dei migliori spettacoli del mondo: il tramonto sulle saline e l’isola di Mozia).

E poi Erice, Selinunte e Segesta, ma tenete il tempo perché vi aspetta Palermo con la Cappella Palatina, la cattedrale, lo sfincione al panificio Pollicino o la pizzetta al panificio Graziano.

Da Palermo andate assolutamente a Monreale a vedere il chiostro e la cattedrale (salite sul tetto della cattedrale ed avrete Palermo ai vostri piedi).

Eccoci arrivati a Cefalù, fermatevi e passeggiate. Alla ripartenza potresti farti un giro a Capo d’Orlando e poi sui Nebrodi. Il mio paese si chiama Raccuja ed ha un bel castello, natura incontaminata, Tholos e buon cibo (Agriturismo ponte due archi – chiamerei io per prenotare).

Qui fatevi il matrimonio e divertitevi!

Nel momento del rientro Santuario di Tindari, Madonna nera, laghetti di Marinello.

Dopodiché Capo Milazzo (escursione sui laghetti), Isole Eolie e dovrebbero essere finiti i giorni e la voglia di rientrare a lavorare.

mappa itinerario